logo usrc

 

programmazionefase di PROGRAMMAZIONE

  Fonte finanziaria: Delibera C.I.P.E. 135/2012
  Descrizione oggetto di intervento:
L’intervento è diretto alla mitigazione della pericolosità da frana del versante posto a nord-ovest del Centro Storico in cui si sono avuti fenomeni di crollo che hanno devastato un’ampia zona lambendo di poco il centro abitato e distruggendo alcune infrastrutture.
La zona interessata riguarda la scarpata a nord-ovest del massiccio Capo Le Vene, area individuata come ad elevato rischio idrogeologico, nella quale si è verificato il distacco di una consistente parte rocciosa che sovrasta il paese.
Attualmente tutta l’area è inibita all’uso pubblico.
Le aree interessate dall’intervento risultano in parte di proprietà dell’Amministrazione, per quanto attiene alle sedi stradali ed alle ripide pareti rocciose, mentre risulta di proprietà privata l’area immediatamente a ridosso in cui si procederà ad occupazione temporanea al fine di eseguire le attività previste.
  Epoca di costruzione:

sicurezza

  Descrizione dello stato di danno:
La repentina accelerazione della situazione di dissesto già preesistente è dovuta a fenomeni geologici naturali, climatici e, soprattutto, sismici.
Il recente terremoto del 2009 ha provocato un aggravarsi del quadro fessurativo generale del masso, compromettendo l’agibilità e la sicurezza delle abitazioni e delle strutture esistenti immediatamente a ridosso del ciglio della scarpata.
Il fenomeno occorso si colloca tra quelli di crollo in roccia lapidea la cui evoluzione è connessa alla degradazione delle caratteristiche meccaniche dei giunti di fratturazione, alla presenza di acque dilavanti, alla natura eterogenea intrinseca dell’ammasso roccioso, ai cicli di gelo e disgelo subiti nel corso delle sequenze stagionali.
Dall’esame dello stato dei luoghi appare evidente come la permanenza di porzioni di roccia in bilico o a sbalzo risulti l’elemento più pericoloso da rimuovere.

  Esito di agibilità: -

  Importo finanziato: € 510.000,00

  C.U.P. D62J12000060001

 

progettazionefase di PROGETTAZIONE

  Tipologia di intervento:
Messa in sicurezza infrastrutture.

  R.U.P:
Geom. Massimo Di Gregorio
  Progettista:
Genia s.r.l.

sicurezza tav1
sicurezza tav2clicca per ingrandire

  Descrizione scelte progettuali:
L’ipotesi progettuale di messa in sicurezza è stata basata sulla necessità di rimuovere completamente lo stato di precarietà della Rupe, attraverso l’utilizzo di tecniche di disgaggio distruttive (esplosivi) e risagomatura della pendice rimanente con limature manuali operate da rocciatori esperti. In fase preliminare sono state valutate altre soluzioni tecniche come tirantature attive e reti corticali. Tali ipotesi sono state poi scartate in considerazione del fatto che nell’area in oggetto nel 1983 erano stati realizzati interventi di consolidamento quali tiranti e chiodature che non sono risultati sufficienti ad impedire il generarsi del fenomeno franoso occorso.
Il progetto prevede il disgaggio dell’enorme poliedro instabile per poter poi valutare la possibilità di posa in opera di un sistema protettivo attivo, previa ispezione accurata di tutta la parete al fine di localizzare porzioni rocciose corticali potenzialmente instabili.
Il recupero in senso ambientale delle infrastrutture in oggetto sarà effettuato secondo mitigazioni di impatto ambientale volte al perfetto inserimento delle opere nel contesto paesaggistico di inserimento.

 

attuazionefase di ATTUAZIONE

Affidamento
  Procedura d'appalto: Procedura negoziata senza pubblicazione del bando di gara ai sensi dell’art.122, comma 7 del D.Lgs. 163/2006 con aggiudicazione secondo il criterio del massimo ribasso. lettera a) del D.Lgs.163/06.
  Data di pubblicazione del bando: 27/10/2014     Scadenza: 26/11/2014
  Importo lavori a base d'asta: € 320.839,77      Importo lavori: € 311.110,90

esplosione masso
Clicca per vedere il video

Esecuzione
  Direttore lavori: Genia s.r.l.
  Coordinamento sicurezza: Genia s.r.l.
  Impresa esecutrice: MAZZAFERRI s.r.l.
  Data inizio lavori: 19/09/2013     Data fine lavori: